[Aggiornamento Coronavirus] Vitamina C proprietà e benefici per la nostra salute

Quanto spesso sentiamo parlare della vitamina C e del suo importante ruolo per la nostra salute. Sappiamo che molti frutti la contengono e che il nostro organismo ne ha bisogno per combattere le malattie. Ma cos’altro fa questa vitamina per il nostro organismo e come possiamo assumerla regolarmente? I benefici della vitamina C sulla nostra salute e benessere sono diversi. Il motivo principale per assicurarci di assumerla quotidianamente è che contribuisce a mantenere l’organismo in una condizione psicofisica ottimale.

In questo articolo cercheremo di spiegare i principali effetti e proprietà della vitamina C sul nostro corpo e sulla nostra salute. Se ti piacerà questo articolo ti invitiamo a rimanere aggiornato/a sugli ultimi articoli collegandoti alla sezione Approfondimenti del nostro blog.

Vitamina C (acido ascorbico)

Fu scoperta nel 1937 dall’ungherese Albert Szent-Györgyi (insignito per questo del premio Nobel). La vitamina C è un acido idrosolubile, che però è una delle vitamine più deteriorabili. Si deteriora con la luce, il calore, a contatto con l’aria e con le sostanze basiche. L’acido ascorbico svolge un grande quantità di funzioni per il nostro corpo ed interagisce con altre vitamine, enzimi e minerali. Essa è senz’altro la più studiata di sempre. Ma ora vediamo alcune caratteristiche importanti.

Un farmaco naturale

Il collagene è il tessuto connettivo della pelle, dei legamenti e delle ossa, senza tale vitamina il nostro corpo non è in grado di produrre il collagene. Inoltre, contribuisce ai processi di rimarginazione delle ferite, la cura delle ustioni, il ripristino delle pareti arteriose e dei capillari e aiuta a mantenere in salute il nostro cuore. Contribuisce a proteggere e rigenerare la pelle. Questa vitamina è anche un fenomenale farmaco naturale, in quanto si è dimostrata molto efficace contro la sclerosi, ha un effetto antitossico sul nostro organismo nei confronti di elementi come il mercurio, il piombo, il ferro, il rame, l’arsenico, di alcuni pesticidi e riducendo di circa il 20% il colesterolo presente nel sangue. Protegge inoltre dalle clorammine e dai gas di inquinamento come il monossido di carbonio o dai fumi delle sigarette, proteggendo così anche i nostri polmoni.

L’effetto più conosciuto è senza dubbio quello di contrastare le infezioni batteriche, infatti tale vitamina è utilizzata dai globuli bianchi per essere più attivi. Ecco perché in caso di carenza di vitamina C ci ammaliamo più facilmente, i globuli bianchi diminuiscono la loro attività. Altra funzione interessante per la nostra salute è l’efficacia contro i batteri della difterite, della tubercolosi del tetano, e degli stafilococchi. Inoltre, essendo catalizzata dagli ioni del rame, è molto efficace contro gli acidi nucleici dei virus, combattendo il virus dell’herpes, le eruzioni vacciniche, il virus dell’epatite, della poliomielite, dell’encefalite, del morbillo, della polmonite e dell’aids.

La vitamina C e il tumore

Esistono prove a sostegno dell’efficacia della vitamina C contro i tumori. Il Prof Saviotti, somministrando dosi della vitamina a delle cavie, ha riscontrato una contrazione della crescita tumorale. Alcuni studi condotti su pazienti allo stadio terminale, c’è stata un’aspettativa di vita quadrupla rispetto al gruppo di controllo che non ha assunto la vitamina. Ottimi risultati sono stati raggiunti con i tumori della bocca, stomaco, polmone, fegato ed esofago. Ancora più efficace è risultata nei confronti del tumore alla vescica, questo perché la vitamina C in eccesso viene eliminata attraverso l’urina, di conseguenza la vescica rimane più a contatto con il “farmaco naturale”.

Alimenti dove si trova la vitamina C

alimenti contenenti vitamina c o acido ascorbico

Come abbiamo detto l’eccesso di vitamina C viene smaltito attraverso l’urina, quindi è necessaria un assunzione regolare giornaliera. Per far questo possiamo consumare alimenti ricchi di questa vitamina come i broccoli, i cavoli, i peperoni, gli agrumi, il kiwi, le fragole, la rucola, i piselli e le fave. Tuttavia l’assorbimento di questa vitamina è drasticamente ridotto da fumo, alcool, stress, aspirina, antibiotici e contraccettivi orali. Inoltre come detto all’inizio la vitamina C viene distrutta dal calore, quindi la cottura sul fuoco di questi cibi ne distrugge la maggior parte. Ottima è ad esempio la cottura a vapore di tali cibi.

Per tutti questi motivi e per il fatto che i cibi purtroppo non hanno più la giusta quantità di nutrienti necessari a causa dei terreni sfruttati, pesticidi e altri fattori, molti dottori e nutrizionisti consigliano di assumere integratori di questa vitamina tutto l’anno, ottimi integratori possono essere trovati anche su internet. I prodotti di integrazione di Inghilterra, Germania e Italia sono di ottima qualità e indicano anche le quantità da assumere. Di seguito riportiamo quelli che abbiamo provato e sono risultati buoni. Per una perfetta integrazione vitaminica bisognerebbe comunque consultare un nutrizionista specializzato in integrazione alimentare.

Vitamina C e prevenzione: Coronavirus